A.M.A. Calabria

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • Italian
  • English
  • Franšais
  • German formal - Sie
banner biblioteca 1
There are no translations available

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA ISTITUTO MUSICALE DELL’ A.M.A. Calabria
          (adottata con verbale del Consiglio Direttivo n. 215 del 6 agosto 2007)


1. Premesse

1.1 Finalità della Biblioteca A.M.A. Calabria
La Biblioteca A.M.A. Calabria è un servizio fornito dall’Associazione per rispondere al bisogno di informazione, cultura e formazione musicale permanente. La Biblioteca A.M.A. Calabria aderisce alla rete bibliotecaria OPAC SBN Regione Calabria, che consente agli utenti delle biblioteche aderenti di usufruire dei servizi di prestito interbibliotecario, di informazione bibliografica e di documentazione in genere.

1.2 A cosa serve la Carta dei servizi della Biblioteca
La Carta dei servizi della Biblioteca A.M.A. Calabria, prevista dalla Direttiva del Presidente del consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994, descrive le modalità di erogazione dei servizi di Biblioteca, allo scopo di favorire un rapporto diretto tra la Biblioteca e i propri utenti.

1.3 Principi fondamentali della Carta dei servizi della Biblioteca
La Carta dei servizi si ispira ai seguenti principi:
A. Uguaglianza: nessuna distinzione è compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione e opinione politica. L’accesso ai servizi è garantito a tutti, senza limitazioni di carattere territoriale, ad eccezione di alcuni servizi di elevato impatto organizzativo e impegno di risorse umane, come ad esempio i servizi di prestito interbibliotecario nazionale o ricerche bibliografiche complesse o servizi di Document Delivery, per i quali la Biblioteca può stabilire di attuare questo genere di limitazioni.
La Biblioteca si adopera per rendere accessibili i propri servizi ai soggetti portatori di handicap o di qualsiasi altra minorità.
B. Imparzialità: il comportamento nei confronti dell’utente è ispirato a criteri di obiettività, giustizia e imparzialità. Ogni utente potrà contare sulla piena disponibilità e competenza del personale nel soddisfare le sue richieste.
C. Continuità: l’erogazione dei servizi nell’ambito delle modalità stabilite è assicurata con continuità e regolarità.
D. Partecipazione: la partecipazione degli utenti è garantita al fine di favorire la collaborazione degli stessi per il miglioramento dei servizi.
L’utente ha diritto di accesso alle informazioni della Biblioteca che lo riguardano.
L’utente può presentare reclami e istanze, prospettare osservazioni, formulare suggerimenti per il miglioramento dei servizi, ai quali la Biblioteca darà sollecito riscontro e comunque entro e non oltre il trentesimo giorno dalla loro presentazione.
E. Efficienza ed efficacia: la Biblioteca A.M.A. Calabria ispira il suo funzionamento a criteri di efficienza (utilizzando le risorse in modo da raggiungere i migliori risultati) e di efficacia (conseguendo gli obiettivi prefissati). La Biblioteca effettua monitoraggi dei bisogni, fissa degli standard di quantità e qualità dei servizi e predispone sistemi di valutazione e misurazione dei risultati conseguiti.

2. I servizi

I principali servizi erogati dalla Biblioteca sono i seguenti:
1. Servizio di consultazione, lettura e studio in sede
2. Servizio di prestito locale
3. Servizio di prestito interbibliotecario
4. Servizio di consulenza bibliografica, reference e accesso a banche dati
5. Servizio di riproduzione dei documenti
6. Servizio internet e postazioni multimediali
7. Sezione speciale: fondo Degrada
8. Sezione speciale: fondo Ballista
9. Sezione speciale: i periodici
10. Archivio storico A.M.A. Calabria
L’erogazione di questi servizi avviene nei tempi e nei modi sotto indicati

2.1 Orari e modalità di accesso
La Biblioteca A.M.A. Calabria è aperta al pubblico tutti i giorni feriali secondo il seguente orario:
dal Lunedì al venerdì ore 8.30 – 13 e 14 – 19, sabato ore 8 – 13.
Nel periodo estivo (con esclusione del mese di agosto chiusa per ferie) la Biblioteca attua un orario ridotto così articolato: Dal lunedì al venerdì 8,30 – 13, sabato 8 – 13.
Chiusure o riduzioni di orario straordinarie, sono autorizzate con deliberazione del Consiglio Direttivo dell’Associazione. Di ogni chiusura, riduzione o limitazioni dei servizi viene dato ampio e tempestivo avviso agli utenti, a cura del Responsabile del Servizio.

2.2 Servizio di consultazione, lettura e studio in sede
La consultazione dei cataloghi e del relativo patrimonio bibliografico e documentario della Biblioteca può avvenire in modo diretto ed immediato da parte dell’utente.
La Biblioteca predispone degli spazi per lo studio, la consultazione e la lettura del materiale documentario di cui dispone. Gli utenti possono usufruire delle sale di lettura della Biblioteca anche per studiare con libri propri. Nelle sale di lettura deve essere rispettato il silenzio e il comportamento deve essere tale da non arrecare danno ai documenti o disturbo agli altri utenti.
In tutti i locali della Biblioteca è vietato fumare. I trasgressori saranno soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 25 a 250 Euro. La misura della sanzione è raddoppiata qualora la violazione sia commessa in presenza di una donna in evidente stato di gravidanza, o in presenza di lattanti o di bambini fino a 12 anni d’età.
La violazione viene accertata dal Responsabile del Servizio.
Colui che si renda responsabile di un reato contro il patrimonio della Biblioteca, tenti di asportare il materiale, danneggiarlo o danneggiare i locali o gli strumenti, fermo restando ogni responsabilità civile o penale, viene escluso dai servizi della Biblioteca.
In base a specifici accordi interbibliotecari il nome degli utenti incorsi nella disposizione di esclusione dai servizi, può essere reso noto ad altre biblioteche cooperanti a scopo di analoghi provvedimenti cautelativi.

2.3 Servizio di prestito locale
Il prestito è gratuito. Sono ammessi al prestito tutti i cittadini residenti o abitualmente domiciliati nella Regione Calabria. Altri utenti residenti al di fuori della regione possono essere ammessi al prestito ove documentino le loro specifiche necessità.
Per accedere al prestito l’utente deve iscriversi alla Biblioteca. L’iscrizione avviene dietro presentazione di un documento di riconoscimento e di una quota annuale di euro 10,00 (dieci). Per i minori di 14 anni è richiesta una dichiarazione di assenso di un genitore, di chi ne fa le veci o di un altro utente maggiorenne.
Gli iscritti al prestito sono registrati in un apposito schedario cartaceo e informatizzato, gestito dal personale in servizio presso la Biblioteca.
I dati personali degli utenti sono riservati e vengono utilizzati esclusivamente in relazione alla fruizione dei servizi della Biblioteca, salvo eventuali diversi accordi esplicitamente autorizzati dall’utente.
L’utente è tenuto a comunicare tempestivamente eventuali cambiamenti di residenza, telefono e indirizzo di posta elettronica.
Sono ammessi al prestito tutti i libri delle sezioni generali esclusi quelli in cattivo stato di conservazione.
Sono esclusi dal prestito tutti i libri pubblicati fino al XIX secolo, i periodici e i CDs e CD Rom.
Tuttavia, anche il materiale documentario normalmente escluso dal prestito, può temporaneamente, per necessità particolari, essere ammesso al prestito breve.
Il prestito dei documenti disponibili ha tempi di esecuzione immediati. Dura un mese, è personale,
non può essere trasferito ad altri e deve concludersi con la restituzione dei documenti entro il termine di scadenza.
L’utente non può prendere in prestito più di 3 libri contemporaneamente.
Il materiale già in prestito può essere prenotato.
In caso di prenotazione la Biblioteca si impegna ad avvertire telefonicamente l’utente entro 2 giorni dal rientro del documento, che dovrà essere ritirato entro i successivi 8 giorni, dopodiché verrà ricollocato nello scaffale.
Il prestito è rinnovabile per tre volte consecutive, qualora nessun altro utente abbia nel frattempo prenotato quello stesso documento. Ogni rinnovo successivo avrà la durata di un mese. L’utente che intende rinnovare il prestito deve recarsi in Biblioteca e compilare un nuovo modulo del prestito.
Il sollecito dei prestiti scaduti avviene entro 30 giorni dalla scadenza.
Il ritardo nella riconsegna dei documenti oltre il 30° giorno, comporta l’esclusione temporanea dal servizio fino alla restituzione del documento.
La reiterazione di gravi ritardi nella restituzione (almeno due ritardi di 40 gg. nell’arco di un anno) o continue e gravi infrazioni alle regole del prestito possono comportare l’esclusione dal prestito fino ad 1 anno.
Qualora il documento preso in prestito venga smarrito o danneggiato, l’utente è tenuto al reintegro o alla sostituzione con un altro esemplare della stessa edizione o con esemplare di edizione diversa, purché della stessa completezza e di analoga veste tipografica. Per edizioni fuori commercio, l’utente è tenuto a fornire alla Biblioteca una riproduzione rilegata.

2.4 Servizio di prestito interbibliotecario
Il servizio di prestito interbibliotecario avviene in ambito provinciale, regionale e nazionale con le Biblioteche che ammettono la reciprocità.
Il servizio di prestito interbibliotecario all’interno della rete bibliotecaria provinciale è gratutito.
Per il servizio di prestito interbibliotecario effettuato con tutte le altre Biblioteche a livello regionale e nazionale, l’utente deve sostenere i costi relativi alla spedizione postale, pubblica o privata, secondo quanto indicato dalla singola Biblioteca che riceve la richiesta.
La reperibilità e la disponiblità del materiale desiderato non dipende dalla Biblioteca che richiede il prestito interbibliotecario, la quale cercherà comunque di curare l’interesse dell’utente fornendogli motivazioni dei problemi incontrati e indicandogli strategie alternative di recupero dell’informazione cercata.
Il tempo massimo di attesa per l’arrivo di documenti disponibili attraverso il prestito interbibliotecario, una volta verificato qual è la Biblioteca che possiede il documento, è di 8 giorni.
Le ricerche bibliografiche relative al prestito interbibliotecario vengono evase entro i successivi 3 giorni dalla richiesta dell’utente.

2.5 Servizio di consulenza bibliografica, reference e accesso a banche dati
La Biblioteca A.M.A. Calabria avrà cura di predisporre apposite “guide all’uso della Biblioteca” e di istruire e orientare l’utenza ad utilizzare in maniera autonoma e proficua le risorse e la dotazione bibliografica e documentaria della Biblioteca stessa.
L’accesso al patrimonio bibliografico può avvenire oltre che direttamente da parte dell’utente, con la mediazione del personale in servizio presso la Biblioteca, che darà la dovuta assistenza e consulenza per la scelta e il recupero del materiale documentario o informativo.
La ricerca bibliografica può avvalersi di banche dati on line e off line, e materiale documentario multimediale, per il cui utilizzo la Biblioteca mette a disposizione idonea strumentazione, fornendo nel contempo assistenza di tipo tecnico o informativo.
Il servizio ha tempi di esecuzione immediati, ad eccezione delle ricerche complesse, per le quali è previsto un tempo massimo di risposta di 8 giorni.

2.6 Servizio di riproduzione dei documenti
E’ possibile riprodurre libri, periodici o altro materiale posseduto o temporaneamente presente in Biblioteca (volantini, avvisi, ecc.), nei sistemi più appropriati al caso specifico (riproduzione fotostatica, su floppy disk, stampa ecc.) e nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di diritto di autore e copyright, pagando i costi di riproduzione in vigore nella Biblioteca che sono i seguenti: fotocopia e stampa su carta formato A4 € 0,20 - fotocopia formato A3 € 0,30
Il servizio di fotocopiatura ha tempi di esecuzione immediati se il numero delle riproduzioni non supera le 15 pagine.
Nel caso in cui le fotocopie desiderate siano in numero superiore a 15 verranno consegnate il giorno successivo a quello della richiesta.

2.7 Servizio internet e postazioni multimediali
Nella Biblioteca A.M.A. Calabria è disponibile al pubblico una postazione multimediale con accesso internet. Il servizio di accesso a internet è a pagamento.
Le modalità di utilizzo di questi servizi – finalità, costi, orari e limiti vari – sono fissate nell’apposito Regolamento di cui l’utente può prendere visione direttamente in Biblioteca o sulle pagine web della Biblioteca comunale.
La connessione ad internet e la consultazione di CD-Rom disponibili avviene in tempi immediati. In caso di postazione occupata è prevista la formazione di liste d’attesa, con tempi massimi di utilizzo a persona non superiori a 60 minuti. E’ possibile la prenotazione.

2.8 Sezione speciale: il fondo Degrada
La biblioteca A.M.A. Calabria raccoglie parte della biblioteca del Prof. Francesco Degrada ordinario di Storia della Musica presso l’Università Statale di Milano, scomparso il 20 maggio 2005 donata dalla moglie all’A.M.A Calabria.
La consultazione e lo studio delle opere che compongono questo fondo avviene negli stessi orari e con le stesse modalità di consultazione del restante patrimonio bibliografico. Il prestito di norma non è consentito, tuttavia su richiesta motivata il patrimonio della sezione Degrada può essere ammesso temporaneamente al prestito breve. In questo caso l’utente è tenuto a compilare un apposito modulo al bancone delle informazioni.

2.9 Sezione speciale: il fondo Ballista
La biblioteca A.M.A. Calabria raccoglie parte della biblioteca del Maestro Antonio Ballista, illusre concertista di fama internazionale, donata dall’ artista all’A.M.A Calabria.
La consultazione e lo studio delle opere che compongono questo fondo avviene negli stessi orari e con le stesse modalità di consultazione del restante patrimonio bibliografico. Il prestito di norma non è consentito, tuttavia su richiesta motivata il patrimonio della sezione Degrada può essere ammesso temporaneamente al prestito breve. In questo caso l’utente è tenuto a compilare un apposito modulo al bancone delle informazioni.

2.10 Sezione speciale: i periodici
La biblioteca A.M.A. Calabria, al momento dell’emanazione della presente carta, è abbonata o riceve gratuitamente diversi periodici.
L’accesso alla consultazione in Biblioteca dei periodici è immediato.
I periodici per i quali la Biblioteca comunale ha in corso un abbonamento vengono conservati per 2 anni in magazzino.
Il tempo di consegna dei numeri arretrati dei periodici correnti della Biblioteca è di 3 giorni.
I periodici arretrati possono essere ammessi al prestito breve secondo le stesse modalità dei documenti della sezione locale e della consultazione.

2.11 Archivi Storici
Alla Biblioteca A.M.A. Calabria sono affidati gli archivi storici dell’ associazione ai quali si può accedere per appuntamento.
L’ archivio storico è costituito da tutti i documenti dell’associazione che vanno dalla sua fondazione ad oggi.
Lo studioso interessato alla consultazione dell’archivio storico è tenuto a richiedere un’apposita autorizzazione al Consiglio Direttivo dell’A.M.A. Calabria.
Una volta ottenuta l’autorizzazione lo studioso fisserà un appuntamento con il Responsabile della Biblioteca che gli comunicherà tempi e modi per l’accesso ai documenti.
In biblioteca si possono consultare gli inventari degli archivi storici.

3. Indicatori del livello di qualità del servizio
Le modalità e i tempi sopra descritti, intesi a regolare lo svolgimento dei servizi di biblioteca, costituiscono altrettanti indici di misurazione e valutazione dei risultati conseguiti dalla Biblioteca A.M.A. Calabria.

4. Tutela dei diritti degli utenti

4.1 Reclami
Sono previste procedure di reclamo per tutelare l’utente verso qualsiasi forma di disservizio o malfunzionamento che limiti o neghi la fruibilità dei servizi, nonché verso ogni comportamento lesivo della dignità del singolo e dei principi che regolano questa Carta dei Servizi.
Il reclamo può essere presentato dall’utente in via orale, per iscritto, via fax, telefonicamente o via posta elettronica, e deve contenere generalità, indirizzo e reperibilità di colui che lo inoltra. I reclami anonimi non saranno presi in considerazione.
Il Responsabile del procedimento effettua gli accertamenti del caso e garantisce una risposta entro 30 giorni dalla presentazione del reclamo, indicando i termini entro i quali avverrà, presumibilmente, la rimozione delle cause che hanno indotto al reclamo stesso. In caso contrario verrà fornita un’adeguata spiegazione dei motivi per cui non è possibile rimuovere le cause del reclamo stesso.

4.2 Forme di partecipazione
Gli utenti possono suggerire l’acquisto di documenti non posseduti dalla Biblioteca, attraverso un apposito registro e presentare ogni altro genere di proposte volte al miglioramento dei servizi.
Il Responsabile del Servizio informa l’utente dell’accoglimento delle sue richieste o dei motivi del diniego.
Agli utenti è garantito l’accesso alle informazioni in base alla L. 241/1990 (Legge sulla trasparenza), con i limiti previsti da questa e dalla Legge 675/1996 (Legge sulla privacy).

4.3 Rapporto con gli utenti
Il comportamento del personale della Biblioteca è improntato al rispetto, alla cortesia e alla disponibilità nei confronti dell’utente.

4.4 Comportamento degli utenti
Ogni utente ha il diritto di usufruire dei servizi della Biblioteca osservando norme di buona educazione e corretto comportamento nei confronti del personale della Biblioteca e degli altri utenti. In presenza di comportamenti non conformi a quanto appena precisato, il personale della Biblioteca ha facoltà di invitare l’utente ad uscire dalla Biblioteca.
In presenza di ripetute contestazioni di comportamenti non conformi da parte dell’utente, il Responsabile del Servizio può disporre la sospensione temporanea o permanente dal prestito e l’esclusione dall’accesso alla Biblioteca; tale provvedimento dovrà essere motivato e comunicato per iscritto all’interessato.