A.M.A. Calabria

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • Italian
  • English
  • Français
  • German formal - Sie
Orch. Popolare Calabrese head05
PROGETTO
ORCHESTRA POPOLARE CALABRESE

Da circa 20 anni A.M.A. Calabria è impegnata, attraverso ricerche pubblicate in numerosi volumi e cds seminari, mostre, concerti ed attività didattica, nel recupero e la valorizzazione del ricco patrimonio della tradizione musicale popolare regionale. 

Il progetto Orchestra Popolare Calabrese si realizza con il sostegno della Regione Calabria ottenuto grazie alla partecipazione all'Avviso Pubblico destinato alla valorizzazione delle tradizioni musicali regionali, indetto nell’ambito del Programma Annuale 2011 del Fondo Unico per la Cultura. 

Con la preziosa collaborazione dell’A.R.P.A. associazione fondatrice e gestore del Conservatorio di Musica Popolare della Calabria “Antonio Procopio” con sede a Isca sullo Jonio, A.M.A. Calabria propone un progetto che aspira a dare stabilità e prospettive alle esperienze più interessanti e qualificate finora realizzate nel campo della musica popolare calabrese attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di musicisti provenienti da tutta la regione.

La responsabilità musicale dell’Orchestra Popolare Calabrese è stata affidata al Maestro Danilo Gatto e la finalità del progetto è quella di formare un’orchestra stabile con un progetto artistico originale, incentrato sulla musica tradizionale ma riproposta secondo il gusto della cosiddetta world music, con l’innesto di strumenti “moderni” e l’apertura a diversi generi musicali. 
L'obiettivo è quello di mettere in campo una compagine strumentale capace di candidarsi a diventare IL gruppo di riferimento della Regione Calabria nel settore della musica popolare. Tale risultato si tradurrebbe direttamente nella creazione di nuove opportunità di lavoro per tutti i giovani coinvolti, che avrebbero così la possibilità di essere sostenuti e guidati a coltivare un proprio progetto d’impresa nel campo della produzione artistica o del recupero del patrimonio culturale o, ancora, a trovare riscontro alla propria passione artistica. 

Il progetto prevede l’organizzazione di cinque concerti nelle principali città calabresi, di una serie di iniziative sul territorio e di un convegno nazionale di studi cui si aggiungono una mostra degli strumenti della musica popolare regionale ed un’ altra denominata Suoni di Carta di pubblicazioni sull’argomento. 

Per ultimo, ma non ultimo, A.M.A. Calabria vuole rivolgere un sentito ringraziamento al Prof. Mario Caligiuri, Assessore Regionale alla Cultura che, attraverso la logica dei bandi pubblici, assicura, a quanti hanno capacità di proporre, la possibilità di presentare progetti valutati secondo criteri oggettivi e, di questo, gli operatori non possono che dargli merito.